Forum Potere al Popolo
E allora le Foibbbbe? - Versione stampabile

+- Forum Potere al Popolo (http://forum.poterealpopolo.org)
+-- Forum: Dibattito su organizzazione e programma (http://forum.poterealpopolo.org/forumdisplay.php?fid=38)
+--- Forum: Europa e internazionalismo (http://forum.poterealpopolo.org/forumdisplay.php?fid=41)
+--- Discussione: E allora le Foibbbbe? (/showthread.php?tid=102558)



E allora le Foibbbbe? - GengisKhan1992 - 08-02-2019

Scusate per l'ironia del titolo ma è appropriata.

Come ben sapete, il 10 febbraio (almeno dagli anni '90) è la giornata delle menzogne e delle boiate, per il semplice motivo che si identificano gli italiani (quelli che stupravano le ragazzine slave, oltre a quelli che fucilavano nel nome del Fascio Littorio) come vittime. Sappiamo che le guerre di liberazione non sono perfette, eccessi di giustizialismo ci sono stati (benchè abbiano un motivo reale, la guerra e la rabbia per quegli eventi) ma occorre dialogare con dialettica al fine di capire le dinamiche (positive e non).
Le Foibe sono una strumentalizzazione delle destre (liberali e sociali) ma anche di alcune sinistre moderate, al fine di mettere al bando uno dei più grandi capi del Comunismo Reale cioè Tito e soprattutto per demonizzare chi ha diffuso giustizia e diritti, nonchè libertà e riscatto. Sappiamo che il "buon soldato italiano" è una favoletta per scemi. Big Grin

Se vogliamo parlare di Storia, i discorsi sono di un tipo ma se si parla di retorica non si diffonde la giusta consapevolezza. Sono tempi mediocri, ove se difendi chi ha bisogno sei bollato come nemico.


RE: E allora le Foibbbbe? - Oldville - 09-02-2019

Caro Adelfo,
il tuo discorso sarebbe anche condivisibile, ma il titolo che hai scelto non invita sicuramente al dialogo con dialettica. Smile


RE: E allora le Foibbbbe? - GengisKhan1992 - 10-02-2019

(09-02-2019, 04:40 PM)Oldville Ha scritto: Caro Adelfo,
il tuo discorso sarebbe anche condivisibile, ma il titolo che hai scelto non invita sicuramente al dialogo con dialettica. Smile

Amico mio e compagno, il mio nonno (bolscevico e capo partigiano) mi ha tramandato anche l'ironia, fra i tanti sani valori.
La dialettica la uso ovunque ma il tema delle foibe oggi come oggi fa solo ridere, per il semplice fatto che i più non sanno i reali fatti e diffondono cavolate su cavolate. La pagina Wu Ming è ancora più ironica di me su queste tematiche e loro la dialettica la usano in maniere quasi perfette.